Cos’è l’elevator pitch? Convincere gli altri in 30 secondi

L’elevator pitch si presenta come uno dei concetti più diffusi nel mondo delle start up e si lega alla presentazione della propria persona e della propria figura professionale. Si tratta, infatti, di un breve discorso, impiegato per ‘catturare l’attenzione’ degli interlocutori a riguardo di un progetto o di un’idea di business. Lo sviluppo e la messa in pratica dell’elevator pitch si propone fondamentale nella fase di ricerca di sponsorizzazioni e di sostenitori, ma può rivelarsi altrettanto importante nelle procedure che interessano la propria presentazione aziendale. L’elevator pitch interessa inoltre il discorso colloquiale, ma si espande anche alle comunicazioni telefoniche e all’invio delle mail.

L’elevator pitch si differenzia in base al target e alla sua durata. Solitamente esso dura dai 30 ai 120 secondi ed è interessante notare che il nome deriva dal tempo che un ascensore impiega per fare la sua corsa. Questo tempo deve essere necessario per presentare in modo convincente la propria azienda o attività.

Gli studi in merito sono molti ed eterogenei, ma un elevator pitch deve presentare delle caratteristiche imprescindibili perché si riveli di successo. Esse si basano inizialmente sulla semplicità e sulla forza di sintesi. Il tempo a disposizione è, infatti, minimo, per cui è importante riassumere i concetti per farsi capire al volo, senza usare approfondimenti né tantomeno termini di difficile comprensione.

I primi 10 secondi dell’elevator pitch sono fondamentali, in quanto “la prima impressione è quella che conta”.  Che si tratti di un discorso, di una telefonata, di un video o di una mail, il primo impatto si presenta fondamentale, per cui è necessario esprimere con passione la propria attività. Il resto del tempo a disposizione deve essere gestito con intelligenza, quindi i pitch devono essere studiati in base alla durata, sia essa di un minuto, di due minuti o di alcuni secondi.

Una regola fondamentale che interessa l’elevator pitch si basa sul non esagerare, in quanto è importante incutere fiducia e presentare la propria attività con naturalezza, senza mai strafare ma basandosi sul target dell’interlocutore, quindi creando più pitch che possono essere impiegati in base alle proprie esigenze.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *


*


HR LINK

Un gruppo di professionisti che operano da anni nel settore HR e mettono a disposizione con passione e competenza la propria esperienza condividendone i valori.

HR LINK il nuovo magazine per il mondo HR
Via Vincenzo Monti 79/2
20145 Milano – IT
Tel. +393357764886
Mail: info@hr-link.it
PEC: hrlinksrl@pec.it

Capitale Sociale € 30.000 i.v.
Numero REA MI 2010949
C.F. e P.I. 08224190960
C.C.I.A.A.




NEWSLETTER


CATEGORIE


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi