Lavoro 2020: le professioni del futuro

Lavoro 2020: quali saranno le professioni del futuro?Le 10 capacità del futuro, le 20 professioni che saranno più richieste, le 15 competenze per avere successo nei prossimi anni sono solo alcuni dei titoli che si trovano sul web, se si intraprende una ricerca sul tema

lavoro 2020

Al di la dei numeri vale sicuramente la pena approfondire il tema per capire dove orientare la propria formazione, specialmente peri i giovani, ma non solo per loro, visto che chi oggi ha 50 anni dovrà lavorare probabilmente per altri 20, in un mondo in cui il nomadismo lavorativo diverrà la regola.

Di fronte alla realtà del lavoro che è stata travolta dagli eventi degli ultimi anni e presa consapevolezze che la crisi non è stata puramente di carattere economico -finanziario, ma strutturale, diventa sempre più urgente proiettarsi nel prossimo futuro per prevedere come si evolverà il mondo delle professioni e quali saranno i mestieri maggiormente richiesti.

Il primo campo in cui investire è quello dei dati: una quantità sempre crescente di informazioni circolano e sono a disposizione, ma ancora mancano le professionalità in grado di analizzarli ed interpretarli. Vista l’importanza strategica che questo tipo di “merce” ha ormai assunto, per le aziende, ma non solo per esse, avere chi sa gestirle sarà di cruciale importanza per far funzionare il proprio business.

L’invecchiamento della popolazione dei paesi occidentali è già una realtà oggi, questo richiederà sempre più specializzazioni che siano in grado di dare qualità alla vita dell persone anziane e non solo in temine di assistenza ai non autosufficienti. Il tema dell’Healthcare diventa di primaria importanza consolidando vecchie professione e stimolando la nascita di nuove.

Sul filone del benessere si collocano altre professioni che troveranno la loro applicazione nel campo aziendale e in quello personale. I coach, in tutte lo loro declinazioni, i counselor, gli esperti di benessere a tutto tondo, stanno già ora riscontrando una crescente richiesta. I comunicatori, coloro che sapranno utilizzare le nuove tecnologie associate a grandi capacità di lettura dei fenomeni relazionali, troveranno ampie possibilità di impiego in tutti quei lavori che necessitano di tali competenze quali la vendita, il customer service, il marketing.

Sempre sul filone della comunicazione, gli insegnanti, i formatori i trainer saranno sempre più richiesti in un mondo in cui le conoscenze si evolvono rapidamente e in cui quindi c’è bisogno di un continuo aggiornamento: sapere trasmettere i contenuti diverrà ancor più di cruciale importanza, così come sarà importantissimo avere dei professionisti in grado di dare letture di sistema sia organizzativo sia finanziario: l’adattabilità di questi professionisti e la loro visione ampia dei problemi costituirà un valore aggiunto irrinunciabile per le aziende.

Nella lista delle professioni che alcuni studi hanno stilato troviamo anche professioni futuristiche, quali minatori spaziali o costruttori di parti del corpo, in parte già attivi ora, ma non è tanto interessante il nome di queste professioni quanto il processo in atto cui siamo chiamati a partecipare. Mai come oggi le competenze che viene richiesta e che farà la differenza nelle sorti professionali delle persone è proprio la capacità di lettura, sia dei dati che dei sistemi, la capacità di cambiamento e di adattamento, la capacità di connessione tra le informazioni e tra le persone, il sapersi prendere cura in prima persona del proprio benessere e di quello altrui.
Competenze si, ma anche valori che potranno rendere questo passaggio epocale meno incerto.

Condividi questo post

Condividi Hr Link