Sostenibilità

Home Sostenibilità
Gabrielli, Ceo People management: «Un’impresa non è sostenibile se non lo è il lavoro delle persone: l’aspetto sociale è dirimente per il futuro delle aziende»

Gabrielli, Ceo People management: «Un’impresa non è sostenibile se non lo è il lavoro delle persone: l’aspetto sociale è dirimente per il futuro delle aziende»

Sempre più le imprese – e soprattutto le direzioni HR – sono chiamate a una gestione delle persone orientata a uno sviluppo interno sostenibile, che ponga attenzione all’impatto che la gestione del business ha sui dipendenti in primis. In questa prospettiva, quale ruolo gioca l’organizzazione aziendale? Quali sono le sfide manageriali per raggiungere concretamente i risultati in questo ambito? Ne abbiamo parlato con Gabriele Gabrielli, Ceo di People management lab e professore a contratto di Organizzazione e gestione delle risorse umane presso l’Università Luiss Guido Carli.

Università, il futuro del lavoro è sempre più green

Università, il futuro del lavoro è sempre più green

Parola d’ordine: sostenibilità. Le università aprono la strada alle carriere “green” implicando un futuro in cui ruoli volti alla sviluppo di green technology, green energy, tutela della biodiversità e, in generale a una maggiore consapevolezza dell’impatto dell’uomo sul pianeta saranno indispensabili per le aziende. Oltre 160 corsi in tutto il Paese.

Sostenibilità aziendale, come muovere i primi passi a livello organizzativo

Sostenibilità aziendale, come muovere i primi passi a livello organizzativo

Competenze ma anche sostenibilità. Che la pandemia da Covid 19 abbia profondamente modificato il modo di lavorare è ormai una certezza. McKinsey, società multinazionale di consulenza manageriale, nella sua survey sul 2021, ha messo a fuoco le principali questioni emerse a causa dell’incertezza derivata da una situazione sanitaria che ha colto tutti all’improvviso.

Lavoro sostenibile ed employability, ecco la via indicata da Gi Group e Fondazione Gi Group

Lavoro sostenibile ed employability, ecco la via indicata da Gi Group e Fondazione Gi Group

Regolarità, equità, meritocrazia, corretta intensità del lavoro, retribuzione, benefit e welfare soddisfacenti per le persone; politiche attive del lavoro per le aziende. Queste le richieste che emergono da una survey realizzata dalla prima multinazionale italiana del lavoro e Fondazione Gi Group per indagare quali elementi rendono il lavoro sostenibile per persone e imprese.