Ortygia Business School, eccellenza nella formazione manageriale del Sud

HR-LINK ha incontrato Gini Dupasquier, fondatrice di Donnalab e Director of Business Development di Ortygia Business School. Le abbiamo posto alcune domande su questa nuova iniziativa, nata dall’idea dell’economista Lucrezia Reichlin, ricca di contentui e di significati

Ortygia Business School

Sud Italia, eccellenza in formazione manageriale?

H.L. – Da dove prende avvio l’idea di dare vita ad una scuola di business nel sud Italia e con quale intento?

Ortygia Business School è una nuova scuola di alta formazione per manager sorta da un’idea dell’Economista Lucrezia Reichlin. Il progetto consiste nella creazione di un centro di eccellenza a Siracusa (Ortigia) con bacino d’utenza nei paesi del Mediterraneo.

Ortygia Business School nasce con lo scopo di creare un luogo ponte tra Europa e Mediterraneo che, attraverso la costruzione di competenze manageriali, favorisca lo sviluppo e la crescita economica dell’area, agendo da catalizzatore per iniziative di business e dialogo economico tra le culture: la formazione manageriale è infatti progettata per fornire gli strumenti necessari per sviluppare iniziative di business di successo in paesi che presentano complessità politiche, economiche e sociali.

Contemporaneamente, il progetto intende contribuire al rilancio del sud Europa, e in particolare del sud Italia, attraverso la costruzione di competenze e di reti commerciali con i paesi della sponda sud del mediterraneo.

 

H.L. – Quali sono le peculiarità della scuola?

L’eccellenza del corpo docenti 

Il progetto è stato concepito dall’economista Lucrezia Reichlin, di London Business School, che ne sta seguendo la realizzazione e lo sviluppo. Un comitato scientifico, composto da professori provenienti dalle migliori business school statunitensi (University of Pennsylvania, Kellogg School of Management and Columbia Business School), è coinvolto nella finalizzazione del modello didattico. L’auspicio è dunque che, sebbene si tratti di un’iniziativa nata da poco, possa rapidamente diventare un punto di riferimento nell’area, grazie all’esperienza e respiro internazionale dei docenti e lecturer che contribuiranno alla fase di startup.

Sistemi di apprendimento innovativi e flessibili 

I programmi formativi della scuola sono progettati in modo da fornire metodi di apprendimento sperimentali e sul campo: sarà favorito un clima di apprendimento interattivo così da valorizzare la diversità di esperienza e multiculturalità portata dagli studenti e perseguire l’obiettivo della scuola di creare un luogo di cooperazione e scambio.

Focus sul Mediterraneo, area strategica per Europa e Italia

Ortygia Business School si fonda sul coinvolgimento del settore industriale Italiano che con la propria presenza vuole dare un segnale di investimento e fiducia nell’area del Mediterraneo ed impegnarsi a collaborare ad un progetto educativo con uno stretto legame con il mondo del lavoro. Questo modello ha l’obiettivo di fornire agli studenti un accesso privilegiato alle aziende operanti nell’area, oltre a favorire opportunità di networking e di business tra talenti del Sud Europa, Africa e Medio Oriente per valorizzare e far prosperare questi territori

 

H.L. –  Sul vostro sito parlate dell’impatto del progetto: chi saranno i beneficiari e perché?

Siamo convinti che un’iniziativa di questa portata abbia un impatto notevole in un territorio con un potenziale fortemente inespresso come quello Siciliano, ma più in generale del Sud Italia e dell’intera regione Mediterranea.

Oltre ai beneficiari diretti delle attività della scuola, studenti e imprese partner, stiamo mappando una serie di beneficiari indiretti che potranno avere un impatto positivo dalla presenza e crescita dell’iniziativa.

La Scuola opererà secondo gli standard gestionali internazionali e si avvarrà di personale locale: confidiamo che questo potrà costituire un’ottima opportunità per giovani di talento che potranno operare in un contesto lavorativo internazionale, pur rimanendo in Sicilia.

La Scuola si avvarrà, in parte, di fornitori locali richiedendo loro elevati standard di qualità: questo potrà costituire uno stimolo per le società fornitrici della Scuola a sviluppare il proprio business nel soddisfare gli standard richiesti da un istituto formativo gestito secondo logiche internazionali.

La presenza di Ortygia Business School contribuisce a favorire un percorso virtuoso di ripresa dell’economia locale: Siracusa rappresenta infatti una località turistica molto attrattiva ma soffre di una variabilità stagionale della domanda. La Scuola potrà contribuire ad attrare un flusso incrementale di fruitori del sistema ricettivo locale fuori stagione.

Ortygia Business School rappresenta, infine, un’importante occasione di recupero di un immobile storico del Comune, Palazzo Impellizzeri, che verrà ristrutturato per diventare la sede definitiva della Scuola – che ad oggi è nel Palazzo Ardizzone di Via Roma 124.

 

H.L. –  Quali sono state le prime iniziative che avete messo in campo?

La scuola ha debuttato ad Aprile 2016 ospitando una conferenza internazionale sul tema delle migrazioni in collaborazione con l’Institute of Global Affairs di London School of Economics.. Tale conferenza avrà cadenza annuale e la seconda edizione è in programma per Maggio 2017.

E’inoltre in cantiere un secondo ciclo di conferenze organizzato in collaborazione con il CEPR (Centre for Economic Policy Research) che verterà sui temi della Convergenza Economica tra nord e sud Europa.

Nel corso dei primi tre anni di attività, l’offerta formativa della Scuola sarà costituita principalmente da corsi executive, open enrollment e programmi su misura con lo scopo di costruire un solido network e seguire da vicino i bisogni del mercato.

Nel 2017 partirà il primo programma executive Mediterranean Leadership Journey, che verrà erogato da Aprile a Giugno.

 

H.L. –  In che cosa consiste il corso Mediterranean Leadership Journey?

Il corso “Mediterranean Leadership Journey” svilupperà le competenze necessarie per guidare con successo imprese cross-paese e cross-culturali, attraverso moduli dedicati a Leadership, Negoziazione e Strategia, e un modulo dedicato alla comprensione del contesto economico, politico ed istituzionale dei paesi della regione Mediterranea.

Il corso sarà tenuto da lecturer di HarvardLondon Business School Kellogg School of Management che hanno messo a punto un programma integrato ed unico nel suo genere. Ogni modulo vedrà inoltre la partecipazione di guest speakers tra cui CEO di realtà globali, imprenditori e global thinkers.

 

H.L. – A chi si rivolge questo corso?

Si tratta di un workshop della durata di 3 weekend dedicato a manager e professionistiche ricoprono o si troveranno ad assumere importanti posizioni di leadership.

La qualità e l’eterogeneità della classe è un fattore chiave di successo del corso. Pertanto lo staff OBS si sta occupando di selezionare un massimo di 20 ambiziosi managers ad elevato potenzialecon circa 10 anni esperienza professionale, provenienti da diversi paesi e settori, che possano beneficiare della condivisione di idee e practices di frontiera.

H.L. – Quali le date del corso Mediterranean Leadership Journey e come fare per iscriversi?

Il corso Mediterranean Leadership Journey si terrà presso la sede della Scuola in via Roma 124, Siracusa nel corso di tre week end tra Aprile e Giugno 2017: 7-8 Aprile12-13 Maggio e 9-10 Giugno 2017.

Per avere maggiori informazioni sul corso, sui docenti ed inviare la propria candidatura si può consultare il sito web della scuola: http://www.ortygiabs.org/en/programmes/executive-courses/workshop-mediterranean

Affrettatevi perché la selezione si svolgerà entro il mese di Dicembre!

error

Condividi Hr Link

OK