Agevolazioni formazione 4.0: bonus fino al 40%

La Legge di bilancio 2018 prevede un bonus che copre fino al 40% del costo del personale in formazione, mentre i fondi interprofessionali permettono di coprire i costi dei docenti

agevolazioni formazione 4.0

Dal 1 gennaio 2018 i costi sostenuti dalle imprese per la formazione 4.0 potranno essere, per la gran parte, coperti dalle agevolazioni previste dalla Legge di Bilancio 2018 e da quanto messo a disposizione dai fondi interprofessionali.

Quelle aziende che metteranno in campo progetti di formazione nell’ottica di Industria 4.0 potranno, infatti, usufruire di bonus che coprono fino al 40% del costo dei dipendenti in formazione (che devono essere remunerati pur non essendo impiegati in produzione) e fino al 100% del costo dei formatori attraverso i bandi aperti da fondi come Fondirigenti e Fondimpresa.

Nell’ultima Legge di Bilancio è stato previsto un credito d’imposta pari al 40% sul costo effettivo del personale impegnato in attività di formazione finalizzata ad acquisire conoscenze riferite alle tecnologie previste dal Piano nazionale Industria 4.0 (big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, cyber security, sistemi cyber fisici, sistemi di visualizzazione e realtà aumentata, robotica avanzata).

L’agevolazione è riconosciuta fino a un importo massimo annuale di 300 mila euro per ciascun beneficiario e le attività di formazione dovranno essere definite attraverso contratti collettivi aziendali o territoriali. Anche se ancora manca il decreto attuativo, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che le agevolazioni valgono per le spese sostenute dal 1 gennaio e sono utilizzabili da tutte le imprese indipendentemente dal settore economico di appartenenza (anche imprese artigiane e imprese agricole), dalla natura giuridica, dal regime contabile adottato.

La legge di Bilancio non permette, però, di inserire i costi dei docenti esterni tra le spese progettuali di formazione agevolabili che quindi rimangono completamente a carico dell’impresa. Negli ultimi tempi tuttavia i fondi interprofessionali, attraverso bandi periodici, permettono di finanziare anche questi costi “esterni”. L’avviso 2/2018 del Fondirigenti, per esempio, prevede contributi per la  formazione dei dirigenti d’impresa e può coprire fino al 100% della spesa. È inoltre aperto fino al 16 giugno 2018 il bando di Fondimpresa (avviso 5/2017) che finanzia piani condivisi per la formazione dei lavoratori delle aziende che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione tecnologica di prodotto o di processo, e quindi è perfetto per approfondire alcune delle tematiche di Industria 4.0.

Condividi questo post

Condividi Hr Link