Lavoro, cosa fare quando arriva l’ispezione in azienda

L’ispezione è un processo complesso, anche per quanto riguarda gli adempimenti in capo ai datori di lavoro: ci sono diversi vademecum per gestire la parte burocratica. In un anno oltre 150 mila controlli. Pubblicata la circolare che prevede l’aumento delle sanzioni per le violazioni che ledono la dignità dei lavoratori

cosa fare quando arriva l'ispettorato in azienda

Controlli nelle imprese: nel 65% dei casi sono state riscontrare irregolarità. Un numero che fa impressione, ma che non racconta la realtà. Stiamo parlando dei controlli fatti dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro; non sono controlli random, ma controlli mirati che, in genere, scattano a seguito di segnalazioni. Quella, quindi, non è una percentuale che può essere generalizzata, ma va riportata nella giusta dimensione: sono state riscontrate irregolarità nel 65% delle imprese, segnalate all’ufficio ispettivo da parte di lavoratori, loro organizzazioni o altri enti e organismi di vigilanza, attraverso l’incrocio di dati e l’individuazione di settori sensibili.

 

I numeri

Questi i dati forniti dall’INL: 150.651 controlli effettuati o avviati nel corso del 2017; 95.006 irregolarità riscontrate; 43.792 lavoratori in nero; 22.342 lavoratori oggetto di interposizione illecita; 4.400 casi di caporalato in agricoltura; verbali per oltre venticinque milioni di euro per alcune aziende responsabili di violazioni su vasta scala. Tra le diverse tipologie di violazioni, quello che emerge dai dati dell’Ispettorato è ancora molto lavoro nero, ma anche una costante destrutturazione del mercato del lavoro e dei processi produttivi, che ha fatto crescere esponenzialmente i casi di irregolare esternalizzazione e somministrazione, tra cui alcune di particolare gravità che hanno portato a sanzioni ingenti, pari a oltre venticinque milioni di euro, disposte dall’INL nei confronti di singole aziende responsabili di violazioni su vasta scala.

 

L’azienda

L’attività degli ispettori è regolata dalla legge, così come i datori di lavoro hanno l’obbligo di rispondere alle richieste dell’ispettore. L’ispezione è un processo complesso, anche per quanto riguarda gli adempimenti in capo all’azienda. Ancora più complesso se si è in presenza di violazioni o inadempimenti. A supporto degli imprenditori sono stati redatti diversi vademecum (qui una guida molto articolata,  tra le diverse pubblicate in rete) per “far fronte” alle ispezioni, dal punto di vista degli adempimenti burocratici e dei rapporti con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

Sanzioni

Pochi giorni fa, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha pubblicato la circolare che prevede l’aumento degli importi per le violazioni che, più di altre, incidono sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori, in ottemperanza a quanto previsto dalla legge di bilancio 2019.

Condividi questo post

Condividi Hr Link