Digitalizzazione imprese: tecnologia e big data per la rivoluzione HR

La digitalizzazione delle imprese è la nuova frontiera cui ha dedicato la sua ricerca annuale la School of management del Politecnico di Milano. I risultati sono stati divulgati durante il convegno HR Business Enabler: dati, tecnologie e competenze per valorizzare il capitale umane

digitalizzazione imprese

Dal titolo si evince come la direzione hr sia la funzione aziendale che maggiormente è chiamata a rinnovarsi secondo le nuove tecnologie, in una funzione che la vede sempre più al centro del business aziendale. Infatti ben il 61% delle aziende, che sono state interpellate, hanno dichiarato di investire nell’innovazione digitale applicata alla gestione delle risorse umane.

Dai processi di valutazione delle performance alla formazione sino alla ricerca e selezione del personale, questa trasformazione digitale, che, tra l’altro implica la necessità di acquisire nuove competenze e nuovi professionisti, sta mutando il volto di questa funzione.

Mariano Corso, Responsabile scientifico dell’osservatorio HR Innovation Practice afferma: “La ricerca rivela come il ruolo della direzione Hr diventi sempre più rilevante all’interno delle organizzazioni, come responsabile e promotore di nuove iniziative con impatti strategici e ad ampio raggio sul business delle imprese. I professionisti delle risorse umane devono aumentare però la loro capacità di essere “business enabler”, puntando con maggiore determinazione allo sviluppo del capitale umano e comportandosi come agenti di cambiamento della cultura manageriale e organizzativa.”

Al centro di questa evoluzione della funzione è lo sviluppo di una cultura della valorizzazione dei dati. Secondo Fiorella Crespi, direttore dell’osservatorio è necessario migliorare i processi interni con gli strumenti digitali” Ai direttori HR è chiesto quindi sempre più di aumentare le proprie competenze in senso trasversale con particolare attenzione verso temi quali lo smart working e i big data & analytics”.

A conferma di questa tendenza sono gli investimenti che le aziende stanno stanziando per digitalizzare dalla selezione , alla formazione, al performance management. Secondo le direzioni Hr le competenze da sviluppare sono principalmente la gestione del cambiamento, la valutazione delle performance e la gestione dei percorsi di crescita, oltre alla comunicazione interna e la gestione del clima, l’analisi e lo sviluppo delle competenze.

Mariano Corso aggiunge che però “…nella direzione HR oggi mancano ancora competenze e strumenti per progettare sistemi di HR analytics che supportino processi decisionali con analisi predittive e simulazioni di scenario….per creare correlazioni e fornire un’analisi a supporto del business”.

Inevitabilmente le organizzazioni dovranno dotarsi di nuove figura professionali per permettere questo salto di qualità e di cultura. Già oggi le più ricercate sono infatti il digital marketing manager, il social media recruiting specialist, il social media manager e il digital learning specialist: una straordinaria opportunità per le nuove generazioni che si affacciano a mondo del lavoro e che devono sempre più crescere in competenza e consapevolezza verso quel mondo digitale, che ,spesso, li vede soprattutto fruitori passivi, mentre potrebbe essere per loro, generazione nata sotto il segno del digitale, un’occasione per affermarsi professionalmente.

error

Condividi Hr Link

OK