Fiat Chrysler Italia: nuovo contratto per i dipendenti

Buone notizie per tutti gli 85mila dipendenti del gruppo Fiat Chrysler in Italia; qualche giorno fa infatti, nella sede dell’Unione industriale di Torino, è stato firmato il rinnovo della piattaforma che sarà in vigore fino a fine 2018, valida per tutti gli addetti di Fca, di Cnh Industrial, di Comau e delle aziende della componentistica.

Al tavolo c’erano i vertici del Gruppo e i sindacati metalmeccanici, tranne la Fiom. L’azienda parla di un importante passo in avanti, grazie soprattutto ai punti di forza del contratto, ovvero la turnistica a ciclo continuo, il modello maggioritario nelle relazioni sindacali e la sperimentazione di un nuovo inquadramento su tre livelli.

Si è cercato di realizzare un patto di reciproca fiducia tra azienda e dipendenti; soddisfatte anche le organizzazioni sindacali, che parlano di un accordo innovativo, sia per l’acquisizione del sistema dei premi, sia per le novità introdotte sul piano normativo. Ad esempio, sarà creato un Consiglio delle rappresentanze sindacali, che avrà il compito di gestire tutte le decisioni sugli scioperi nei singoli stabilimenti.

Il nuovo contratto porterà nel quadriennio a un aumento salariale compreso tra i 7.040 e i 10.736 euro, a patto che si raggiungano i cosiddetti risultati di efficienza e gli obiettivi economici di redditività.

Per il Fismic, il nuovo contratto sarà un punto di partenza per la riforma della contrattazione delle relazioni sindacali del nostro Paese, e darà nuova vita al settore italiano delle automobili.

error

Condividi Hr Link

OK