Formazione online, con Skilla disponibile in 50 paesi nel mondo

Skilla, leader in Italia nella formazione aziendale in e-learning, è attenta anche ai bisogni di realtà internazionali che possano portare valore aggiunto in tema di tecnologia, esperienza e multicanalità. Oggi i corsi Skilla sono già utilizzati con successo da aziende in tutto il mondo.

Amicucci

La vocazione internazionale di Skilla viene da lontano. Vent’anni di esperienza nella formazione digitale hanno portato l’azienda a cercare sempre nuovi orizzonti formativi e commerciali. Un’osservazione attenta delle tendenze a livello mondiale del settore eLearning ha permesso di aprire nuove rotte verso realtà internazionali.

Il risultato? Con più di 600 grandi clienti e 100 collaboratori in Italia e all’estero, i corsi multilingue targati Skilla sono approdati in più di 50 paesi in tutto il mondo. La prima apertura verso l’estero è avvenuta nel 2005, quando una delegazione del governo cinese è giunta in Italia per imparare l’arte dell’eLearning da Franco Amicucci.

Già nel 2008, Skilla ha realizzato i primi progetti di formazione in 18 lingue per importanti aziende nazionali con sedi all’estero, confrontandosi anche con realtà come quelle dei paesi asiatici e arabi. Il viaggio vero e proprio è cominciato con Türk Telekom che, nel 2015, ha acquistato oltre 60 corsi Skilla per dipendenti e clienti. Grazie a questo progetto, il team di Skilla ha compreso l’importanza della cosiddetta “localization”. Un corso destinato a un altro paese non va solamente tradotto: è necessario un ulteriore step, la localizzazione, cioè l’adattamente dei contenuti alla cultura e allo stile di apprendimento di un altro paese.

L’apertura al mondo di Skilla è stata possibile grazie a un team sempre più internazionale. Negli ultimi 10 anni, infatti, l’azienda ha ospitato persone di tutte le parti del mondo, dall’Ungheria alla Finlandia, dalla Turchia alla Malesia, creando un’occasione di arricchimento e di formazione per tutto lo staff. È anche grazie a questo scambio culturale che, attualmente, la library di oltre 300 corsi Skilla è disponibile in inglese, turco, tedesco, e contiene alcuni corsi in francese, polacco, portoghese, spagnolo e cinese.

Dopo queste prime esperienze di melting pot si è arrivati nel 2018 alla creazione del primo team internazionale che si è affacciato al mercato del Regno Unito per poi proseguire in Turchia, Sud est asiatico, USA e America Latina. Per Skilla l’obiettivo è duplice: fornire un servizio completo alle aziende italiane all’estero e offrire i propri corsi anche ad altri paesi.

Grazie a partnership importanti, Skilla ha potuto diffondere il proprio metodo formativo presso banche, assicurazioni e aziende di produzione nelle Filippine, in Cina e in Malesia, con risultati e feedback molto positivi non solo da parte degli HR ma anche degli utenti.

Non è stato facile, ma è stata – ed è – una avventura piena di sorprese e ostacoli. La principale difficoltà quando ci si affaccia ai mercati internazionali è quella di trasmettere credibilità e autorevolezza. Inizialmente, la qualità non è sufficiente: è necessario prendere al volo qualsiasi opportunità per poter mostrare che un’azienda italiana può offrire valore aggiunto in qualsiasi parte del mondo.

Skilla ha saputo approfittare fin da subito di queste opportunità e la risposta è avvenuta non solo sotto forma di clienti diretti ma anche attraverso importanti riconoscimenti internazionali, come  Le Fonti Awards (Londra, 2017) e Fosway, fino ad arrivare tra i top 30 Learning Provider secondo il Learning & Performance Institute (LPI) inglese nel 2020. Nello stesso anno, sono stati pubblicati i primi articoli in inglese per parlare della formazione di Skilla durante la pandemia di COVID-19.

Questo circolo virtuoso ha portato all’aumento del numero dei clienti e, di conseguenza, all’incremento delle risorse formative che Skilla mette a disposizione del pubblico internazionale. L’orizzonte lascia ancora spazio all’immaginazione e, soprattutto, alla formazione online. Se da una parte il team internazionale si arricchisce di nuovo capitale umano, dall’altra Skilla è partita all’esplorazione di nuovi mercati, come quelli arabi.

Il team dell’azienda sta studiando cultura e stili di apprendimento nei paesi arabi, grazie alla collaborazione con alcuni professori delle università degli Emirati, per poter offrire corsi in linea con i loro standard di formazione.

Il percorso di apprendimento continua, non solo per i clienti di Skilla, ma anche per l’azienda stessa, in tutto il mondo.

error

Condividi Hr Link

OK