Human Capital Trends: priorità alle competenze da riqualificare

Lo studio di Deloitte sulle tendenze globali e un focus sull’Italia con l’analisi dei processi messi in atto dalle organizzazioni per far fronte al grande processo di trasformazione tecnologica che sta impattando sul lavoro. In Italia le imprese puntano, per il 73%, sulla riqualificazione delle risorse interne. L’Employee Experience è concreta solo per il 46%.

human-capital-trends

Il capitolo è: che impatto hanno le tecnologie sul lavoro? Il paragrafo è: cosa stanno facendo, o cosa dovrebbero fare, i direttori delle risorse umane per adattare le loro organizzazioni al cambiamento? Come ci si sta attrezzando per non farsi trovare impreparati? Alcune risposte a queste grandi domande “del nostro tempo” si possono trovare nell’edizione 2019 del Deloitte Human Capital Trends, indagine globale sulle direttrici di cambiamento delle organizzazioni valutate sui risultati economici, la qualità dei servizi e prodotti offerti, la sostenibilità, unitamente alle modalità di gestione, ingaggio e supporto di persone e clienti, l’interazione con la comunità.

L’indagine

L’indagine Human Capital Trend ha coinvolto 10.000 Business e HR Leaders in 119 paesi. In Italia sono stati interpellati 107 manager, per l’86% appartenenti al mondo HR (il restante 14% composto da altre funzioni tra cui quella IT), riconducibili prevalentemente al settore dei servizi finanziari (26%) Energy & Resources (21%) e Consumer (20%).

I trend

Nel mercato italiano sono 5 i principali trend ad emergere, in linea con quanto rilevato a livello globale: learning, leadership development, talent mobility, HR technology, employee experience.

Competenze

Il capitolo di maggiore rilievo, sia nel mondo sia in Italia (qui con un’importanza ancora più alta) è quello del learning, cioè la costruzione di carriere professionali basate su un costante aggiornamento delle competenze, delle capacità e dell’esperienza. Sulla base di questo dato, risulta sempre più importante per le organizzazioni supportare gli individui comunicando in modo chiaro le competenze che saranno importanti nel futuro e fornendo gli strumenti necessari per far sì che tali competenze siano acquisite.

Attraction

Questo elemento di comunicazione non può prescindere dal rapporto con il mondo universitario. Un dato interessante che emerge dalla ricerca è quello relativo al rapporto tra la ricerca di nuovi talenti, da attrarre nell’organizzazione, e l’aggiornamento delle competenze del personale già presente. Il 73% dei manager italiani che hanno partecipato all’indagine ritiene che il proprio dipartimento Learning sia focalizzato sui dipendenti interni mentre solamente il restante 25% focalizza l’attenzione verso nuovi talenti esterni da inserire nel proprio contesto aziendale.  In sostanza: in Italia gran parte dell’attenzione è rivolta alla riqualificazione delle competenze già presenti nell’organizzazione.

Tra le principali tendenze emerse, merita menzione quella della employee experience, perchè è una tendenza destinata a diventare sempre più importante. Nonostante la employee experience venga ritenuta importante per il 75% degli intervistati, solamente il 46% dichiara di essere pronto a intraprendere o di aver intrapreso azioni concrete, nonostante la consapevolezza del fatto che le politiche di benessere comportino conseguenze dirette in termini di performance d’impresa e produttività.

Condividi questo post

Condividi Hr Link