Nuovi voucher: cosa cambia nella gestione dei lavoratori occasionali

Cosa cambia con l’introduzione dei nuovi voucher? Mesi fa avevamo incontrato gli avvocati Fava e Scarpelli per farci raccontare le ragioni a favore e contro il referendum sui voucher e il lavoro accessorio oggi il tema dei nuovi voucher si ripresenta con le recenti decisioni del governo

voucher

L’avvocato Fava sosteneva in questa intervista che i voucher avevano la parte retributiva e quella contributiva.

La cgil aveva proposto il referendum a causa dell’abuso che era stato fatto dell’uso dei voucher. Secondo L’avvoato Fava l’abuso non era così imporante da giustificarne l’abolizioni.

Per l’avvocato Scarpelli l’abuso c’era stato perchè consentiva all’impreditore di sostituire il lavoro standard e inditermianto con frazioni di lavoro accessorio, soprattutto nel caso d lavoro a bassa specializzazione.

Il secondo tipo di abuso nell’uso dei voucher è in relazione alla possibilità per certi imprenditori di un uso per coprire il lavoro in nero.

I due punti di vista per quanto diversi tendevano all’auspicio di un miglioramento dell’istituto e non ad un abolizione toucourt.

Nel frattempo il governo ha deciso per l’abolizone dei voucher e recentemente per la loro reintroduzione con alcune correzioni.

I nuovi voucher sono stati introdotti pochi giorni fa suscitando parecchie polemiche tra coloro che lo ritengono in mero ritorno alle vecchie regole e chi lo ritiene una decisione necessario.

Un utile spiegazione dei particolari in merito di nuovi voucher ci è dato da un articolo comparso su NANOPRESS.

Oggi vi proponiamo l’intervista che abbiamo fatto agli avvocati  Scarpelli e Fava per poter fare un confronto tra le rispettive posizioni e soprattuo con le novità in materia.

error

Condividi Hr Link

OK