HR Stories

Home HR Stories
Nell’Hr del futuro non può mancare la gamification

Nell’Hr del futuro non può mancare la gamification

Un modo innovativo per fare recruiting e coinvolgere le persone con tecniche mutuate dal mondo dei videogames. In Italia è un metodo ancora poco diffuso ma la maggior parte dei responsabili delle risorse umane lo considera indispensabile per migliorare i processi. Nexi, colosso dei pagamenti elettronici, ha scelto la gamification per trovare i migliori talenti.

Il bilancio negativo del placement universitario

Il bilancio negativo del placement universitario

La nascita dei job center negli atenei era uno degli aspetti principali della legge Biagi, approvata nel 2003: non solo per il collocamento, ma come strumento per ripensare l’offerta formativa delle Università. Un bilancio a sedici anni di distanza dall’approvazione della riforma del mercato del lavoro: molte ombre, poche luci.

Welfare, solidarietà e fiducia: la sfida di Benetton Group

Welfare, solidarietà e fiducia: la sfida di Benetton Group

Siglato il nuovo contratto integrativo, valido fino alla fine del 2020 per i 1.400 dipendenti delle sedi di Ponzano Veneto e Castrette di Villorba. Introdotta la Banca Ore Etica: si potranno donare ore di permessi o ferie ai colleghi in stato di necessità e contribuirà anche l’azienda. Paolo Vasques, Direttore delle Relazioni Industriali: così mettiamo le persone al centro.

IBM scommette sul reskilling: è la scelta vincente

IBM scommette sul reskilling: è la scelta vincente

Nella fase di digital transformation del sistema produttivo, il lavoro di aggiornamento delle proprie competenze è fondamentale per non essere tagliati fuori dal mondo del lavoro. Ne è convinta IBM, che ha creato al proprio interno il “Career Transition Center”. Ne abbiamo parlato con Andrea Raimondi, direttore HR di Ibm Italia.

Hr Open Campus dove si forma la nuova generazione di HR manager

Hr Open Campus dove si forma la nuova generazione di HR manager

Hr Open Campus è un percorso formativo ideato da Challenge Network, rivolto a neolaureati under 30 interessati a lavorare nel settore risorse umane, sempre più strategico all’interno dell’organizzazione d’impresa. I percorsi di studio sono stati individuati insieme alle aziende partner, che offrono anche stage retribuiti e borse di studio per coprire i costi.